S.S.D. Calcio Marano s.r.l. Official Website
Comment : Off

Compito eseguito

marano belluno 3Non c’era alternativa, vincere o vincere. Il compito obbligato per giocarsi il campionato era quello di conquistare i 3 punti contro un Montebelluna ben messo in campo ma che poco aveva ancora da chiedere. E così gli stimoli hanno fatto la netta differenza in un match equilibrato nel primo tempo e che ha cambiato trend nella ripresa con i ragazzi di Cunico a farla da padrone con una serie impressionante di occasioni da gol mancate. L’incontro si è fatto in discesa per la capolista dopo il cinquantesimo minuto quando Pozza ha insaccato di tacco la rete del vantaggio che ci liberava di un peso visto che da Pordenone giungevano notizie scontate di neroverdi in vantaggio. Ma il Marano non si è fatto prendere dall’ansia e ha disputato un incontro giudizioso, senza rischiare niente dopo essere passato in vantaggio e portando a termine la missione con un gran gol di Roveretto da poco subentrato a Sottovia. Due gol, tre punti e classifica a quota 82 punti, un bottino da prima della classe che beffardamente non basta per tagliare solitari e per distacco il traguardo. Cosi il campionato andiamo a giocarcelo domenica prossima 4 maggio a Monfalcone, terra di Venezia-Giulia, dove ci si aspetta un’invasione festante di tifosi bianconeri. Il presidente Dalle Rive ha messo a disposizione pullman e biglietti, tutto gratis, per vivere una giornata vicino alla squadra del cuore che potrebbe essere memorabile. Anche lì servono i 3 punti, esattamente come contro il Montebelluna, per non lasciare nulla ma proprio nulla d’intentato, e se non bastassero neppure quelli spareggio sia. La squadra dopo un rallentamento primaverile ha ritrovato il giusto passo e un gran morale, mancano solo novanta minuti e poi sapremo. Ma il finale sarà sicuramente incandescente come la nostra voglia di vincere quella che ci ha permesso di salire fin qui, ad un passo dal paradiso.

Facebook